soluzioni per vendere casa con mutuo in corso

Vendere casa con il mutuo in corso è possibile, con l’aiuto di una consulenza notarile.

La concessione di un mutuo per comprare una casa viene quasi sempre accompagnata dall’iscrizione di ipoteca sul bene acquistato, al fine di garantire la banca mutuante. E’ proprio l’esistenza di questa ipoteca, che colpisce l’immobile e rappresenta un gravame pregiudizievole, a rappresentare un problema per la successiva vendita.

Capita di frequente che per mutate esigenze abitative o per la necessità di spostarsi in una diversa città si abbia bisogno di vendere un immobile con ancora in corso il mutuo fatto per l’acquisto. I mutui per l’acquisto di una casa hanno infatti quasi sempre una durata piuttosto lunga, anche di trenta anni o più, ed è quindi normale che in un lasso di tempo così importate ci si possa trovare in questa situazione.

SOLUZIONI PER VENDERE IMMOBILE GRAVATO DA MUTUO

Esistono però diverse soluzioni per ovviare e consentire la vendita di una casa con il mutuo in corso:

1. ESTINZIONE DEL MUTUO

La più semplice è quella di estinguere anticipatamente il mutuo, versando alla banca il capitale residuo.

Questo potrà essere fatto anche prima della vendita, nel caso in cui il venditore abbia già la disponibilità della somma occorrente per l’estinzione.

Più frequente è invece l’ipotesi che il venditore debba utilizzare parte del prezzo della vendita per avere la somma necessaria per estinguere il mutuo. In questo caso l’estinzione avverrà contestualmente all’atto di vendita e bisognerà organizzarsi con la banca che aveva concesso il mutuo, la quale dovrà rilasciare la quietanza della somma incassata e dare assenso alla cancellazione dell’ipoteca.

La cancellazione dell’ipoteca potrà essere fatta nella forma semplificata disciplinata dall’art. 40-bis del T.U.B. (D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385), senza alcun costo per il venditore, oppure nella forma ordinaria della cancellazione notarile.

2. ACCOLLO DEL MUTUO

Una seconda possibilità per procedere alla vendita è quella che l’acquirente interessato a comprare la casa gravata dal mutuo paghi una parte del prezzo mediante accollo del mutuo in essere, subentrando nella posizione debitoria del venditore verso la banca. Occorre però fare in modo che la banca aderisca all’accollo, perché altrimenti il venditore rimarrebbe comunque obbligato al pagamento nel caso di inadempienza dell’acquirente.

3. TRASFERIMENTO DEL MUTUO

Un’ulteriore opzione è quella di lasciare in essere il precedente mutuo, ma di offrire una nuova garanzia, e precisamente costituire una nuova ipoteca su un differente immobile, in modo da poter liberare l’immobile che deve essere venduto. Si tratta quindi si sostituire un’ipoteca con un’altra, operazione che richiede necessariamente l’intervento della banca.

Sono tutte soluzioni che dovranno essere vagliate di volta in volta, avvalendosi anche della consulenza e dell’aiuto del notaio che verrà incaricato per la vendita.

Scopri la strategia più adatta a te per vendere casa con un mutuo in corso con i Notai2021.

Per conoscere il notaio più vicino a te consulta la nostra pagina https://notai2021.com/chi-siamo/.